Chirone nell’architettura zodiacale

                                                                                                      di Marco Gambassi

 

Nel sistema solare la posizione di Chirone è una posizione chiave. Possiamo leggere il sistema solare e i suoi astri in una luce nuova.

Chirone sta oltre Saturno e prima di Urano, letteralmente “a cavallo” tra l’antico mondo saturniano della necessità e della pesantezza e il moderno mondo uraniano delle manifestazioni elettriche della libertà e dell’ingegno inventivo. Tra la conservazione (Saturno) e la rivoluzione (Urano), tra la gravità e la leggerezza, tra l’antico e il moderno, tra la terra e il cielo. Tra l’altro Saturno e Urano condividono gli stessi domicili zodiacali, Capricorno e Acquario.

Andiamo al di qua di Saturno e al di là di Urano: troviamo da un lato Giove e dall’altro Nettuno. Chirone collega Giove e Nettuno, rispettivamente principi di grandezza (Giove) e di umiltà (Nettuno), di verbosità e di silenzio. Nell’architettura zodiacale Giove e Nettuno condividono gli stessi domicili (Sagittario e Pesci).

Al di qua di Giove troviamo Cerere e la fascia degli asteroidi; al di là di Nettuno troviamo Plutone e la fascia di Kuiper. E qui scaturiscono nuovi mirabili paralleli. Cerere è la natura, nella sua molteplicità di forme, rappresentata dagli innumerevoli asteroidi. Plutone è la supernatura, o l’oltrenatura, perché rappresenta l’occulto e il mistero. E’ il mondo delle ombre, numerose come i  tanti oggetti celesti della fascia di Kuiper.

Chirone è dunque la chiave che lega e collega il naturale (Cerere) all’oltrenaturale (Plutone), il mondo fisico al mondo sacro. La chiave di Chirone permette di “fare sacro” ciò che è naturale. Nella messa cristiana, ad esempio, il sacerdote (figura “chironiana” di maestro) trasforma simbolicamente il pane e il vino (Cerere e Bacco) nel corpo e nel sangue del dioscuro Gesù (e qui il simbolismo di passione e morte è quello di Plutone). La chiave di Chirone “sacralizza” il naturale (il pane, il vino, ecc.).

 

Il mito di Chirone

Chirone era per i greci ceirwn. La radice del nome è ceir, la mano. Chirone è il figlio di Crono (Saturno) e di Filira. Crono si trasformò in cavallo per amare Filira, così nacque un figlio che portava in sé una doppia natura, cavallo nella parte inferiore e uomo nella parte superiore. Si trattava insomma di un centauro, a quanto si diceva il più mite e il più saggio dei centauri. Chirone, essendo figlio di Crono come lo stesso Zeus, era immortale. Fu maestro di figli di dei e di eroi, come Asclepio, Achille, Giasone. Insegnava tra l’altro medicina, astronomia, arte della guerra, musica, ecc. Era insomma un maestro di vita. Un giorno fu ferito per errore da una freccia di Eracle, intinta nel sangue dell’Idra di Lerna, e questo gli procurò interminabili sofferenze. In questa dolorosa situazione accettò infine di morire, cedendo la sua immortalità a Prometeo.

 

Significati simbolici e astrologici

Significati simbolici. Chirone è l’astro della complessità, intesa come somma di reale e immaginario. E’ collocato tra Saturno e Urano, tra l’ultimo pianeta dell’antichità, e il primo pianeta dell’età moderna. E’ complessa la natura astronomica di Chirone (pianetino o cometa?). E’ complessa la stessa “figura”  mitologica di Chirone, metà uomo e metà cavallo. E il centauro ha una natura psicologica duale: alcuni centauri erano selvaggi, ingiusti e protervi; Chirone era mite e saggio, un vero maestro. E’ multiforme e complessa la stessa sapienza di questo saggio, che era al tempo stesso medico, erborista, scienziato e maestro di vita.

La complessità di quest’astro è forse la chiave del suo potere terapeutico: il segno dove si trova Chirone, e gli astri che gli sono più vicini, indicano in quali ambiti è necessario aver cura di noi e dove abbiamo bisogno di un maestro o di un medico, e in che modo possiamo eventualmente a nostra volta essere maestri e terapeuti.

La via della guarigione indicata da Chirone è forse la via del conoscere se stessi con la propria complessità, e conoscere dove questa complessità prende forma, per districarla e ritrovare l’unità del nostro essere dalla dolorosa separazione di reale e immaginario.

Il potere di Chirone è un potere maieutico: favorire la nascita è forse il primo compito della medicina. Un altro compito fondamentale del medico è aiutare a morire nel modo meno doloroso, e più sereno e consapevole. Il potere maieutico di Chirone si dispiega anche in senso morale, facendo nascere le persone alla consapevolezza attraverso l’insegnamento e l’esempio.

Ma la posizione di Chirone natale in un segno e in una casa, o presso un astro, non garantisce che in quel campo dell’esistenza il nativo sarà veramente mite e consapevole. Al contrario, il punto del cielo natale in cui si colloca Chirone è l’ambito dove può venir fuori anche l’altra natura del centauro: la forza selvaggia e dirompente, l’animo inconsapevole del primitivo. E’ proprio per questo che Chirone segnala il bisogno di un maestro che insegni la via del discernimento e della conoscenza; che insegni prima di tutto la conoscenza di se stessi, come un moderno Socrate; e Chirone rappresenta anche il terapeuta.  Ad esempio un Chirone in Toro potrebbe corrispondere a una persona avida, eccessiva e poco saggia nell’alimentarsi e nel fare uso dei beni materiali. Da qui nasce l’opportunità di ricorrere a un dietista, e… ad un economista! D’altra parte, visto che ogni astro ha la sua ombra e la sua luce, il soggetto con Chirone in Toro potrà essere egli stesso un maestro di alimentazione, e un esperto di economia in grado di darci le ricette giuste.

Altro esempio: un Chirone in Ariete può spiccare nel cielo natale di persone che si autoaffermano in maniera eccessiva o violenta… Ma anche a maestri che insegnano un uso saggio delle proprie energie, medici sportivi, ecc. Tanto che Gandhi, il maestro della non – violenza, ha Chirone al punto di Ariete… Si diviene maestri laddove si ha bisogno di imparare…

 Esempi

Qui di seguito propongo esempi tratti da uno schema interpretativo, che, come ogni schema, ha un valore puramente indicativo, in quanto il particolare deve sempre essere riportato al contesto generale del tema celeste.

 

Chirone in aspetto angolare con Sole e/o Luna aiuta a vivere la propria sete di conoscenza e la propria capacità di insegnamento e l’attitudine terapeutica in modo creativo e generoso (Sole) o riflessivo e fantasioso (Luna). Spesso medici, terapeuti, maestri o figli di medici e di maestri hanno nel tema natale la congiunzione di Chirone con un “luminare” (Sole o Luna).

 

Chirone in Ariete o in aspetto a Marte.

A volte Chirone in Ariete o congiunto o aspettato a Marte, si trova alla nascita di persone eccessive e violente, capaci di atti inconsulti e arbitrari. E’ evidente che questa posizione del maestro Chirone richiama ad una gestione mite e saggia della propria libido e delle proprie energie attive. E’ consigliabile un maestro o un terapeuta che educhi ad una saggia amministrazione delle proprie energie. La cura migliore può essere lo sport, una sana attività, l’esercizio muscolare, la sessualità nel rispetto del proprio partner. Esami medici da fare: esame del sangue e delle difese sanguigne. Facendo sport, è opportuno consultare un medico sportivo.

I personaggi: il medico sportivo, l’ematologo, il poliziotto, il maestro dell’arte della guerra, lo stratega… anche lo stratega di pace (specialmente in presenza di opposizioni dal segno Bilancia) e il maestro illuminato.

 

Chirone in Toro.

Questa posizione può corrispondere a disordini alimentari, a eccessi riguardanti l’oralità (e quindi anche la parola). Un dietista potrà essere di aiuto. Per la salute, occorre prestare attenzione alla gola (in tutti i sensi) e alla tiroide.

Il personaggio: il dietista, l’esperto di cure fisiche, l’economista. Il maestro di canto. Il saggio contadino. Lo studioso di fisica della materia.

 

Chirone in Gemelli o in aspetto a Mercurio.

Questa posizione di Chirone può corrispondere a problematiche di salute che investono la mobilità o il sistema respiratorio o quello uditivo; per cui è opportuno prevenire questi problemi con controlli adeguati e con una guida appropriata che educhi al moto, alla ginnastica e ad una corretta respirazione.

Questa configurazione astrale può segnalare una saggezza precoce, e una maestria nello scrivere e nel comunicare.

Il personaggio: il maestro di giornalismo o di scienza della comunicazione. Il pediatra. Il medico delle vie respiratorie. Il comunicatore.

 

Se Chirone si trova in aspetto con la Luna o è nel segno del Cancro (o in aspetto con pianeti in Cancro), è opportuno avere una particolare cura e rispetto della propria vita interiore ed emozionale, e dei propri rapporti familiari o intimi, consultando al limite un maestro di terapie psicologiche e familiari. Per una donna è opportuno eseguire periodici controlli al seno o all’utero. La via della guarigione sta nel vivere e nell’esprimere le proprie emozioni e le proprie fantasie. Nell’imparare dai propri sogni e cercare di... metterli in rapporto con la realtà e con l’evoluzione personale. Nel perseguire le più profonde aspirazioni.

Il personaggio: è lo psicoterapeuta che trova nei sogni e nel vissuto dell’infanzia una chiave per interpretare e cambiare il reale. L’oncologo. L’esperto di terapie familiari. La madre saggia. Il bambino dalla saggezza precoce. La maestra.

 

Se Chirone si trova in congiunzione o in altro aspetto con il Sole o con la stella Regulus, o si trova nel segno del Leone, sono consigliabili periodici controlli per il sistema cardiocircolatorio. Naturalmente sono da evitare eccessi relativi alla vita amorosa, o comunque eccessi e stress che possano disturbare il cuore e la circolazione. La via della guarigione è quella del cuore, inteso come animo, generosità e amore.

Il personaggio: è il maestro di vita, l’educatore o il medico che consiglia di aver particolare cura del proprio cuore (in senso fisico e metaforico). Il cardiologo.

 

Quando Chirone si trova presso uno dei Nodi lunari, mette l’accento sulla salute del soggetto e consiglia di averne particolare cura. Questo vale tanto più se Chirone e il Nodo si trovano in casa VI, VIII o in casa XII. In questo caso bisogna vedere il segno in cui si trovano, e anche il segno opposto, per individuare il punto più debole da salvaguardare…

Naturalmente un Chirone forte in casa XII può essere propizio ad un insegnamento religioso, ad un impegno di sostegno spirituale, psicologico e umanitario, se ci sono altri elementi convergenti. Chirone e il Nodo in casa VI possono favorire una professione medica o infermieristica.

Chirone in VIII risente della forza “karmica” o esoterica della casa. Un compito esistenziale del soggetto sarà aver cura di sé e degli altri.

Chirone in una casa angolare (I, IV, VII, X) costringerà a misurarsi con alcuni istinti personali selvaggi o immorali, e al tempo stesso (per quanto sembri una contraddizione in termini) a promuovere una naturale identificazione con una figura di saggezza.

Chirone in IX ispira un’ampia sete di conoscenza, e inclina allo studio dell’astrologia o della filosofia, ecc.